Scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale.

Scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale (A8-0001/2015 – Inés Ayala Sender).

Nicola Caputo (S&D ), per iscritto. — Oggi ho votato a favore della relazione sulla proposta di direttiva intesa ad agevolare lo scambio transfrontaliero di informazioni sulle infrazioni in materia di sicurezza stradale.
Con questo voto, il Parlamento europeo aveva la responsabilità di adottare la nuova direttiva al fine di evitare di creare un limbo giuridico in materia con conseguenze negative sulla sicurezza stradale dei cittadini europei in seguito alla sentenza emessa il 6 maggio 2014 dal Tribunale dell’UE. Il Tribunale aveva infatti dichiarato nulla la direttiva in quanto adottata su una base giuridica errata (sistema di scambio di informazioni tra le autorità competenti degli Stati membri), ma ne aveva prolungato gli effetti per dodici mesi per consentire al legislatore di correggerne i difetti e adottare un nuovo testo in conformità della base giuridica relativa alla sicurezza dei trasporti.
Mi compiaccio del fatto che il Parlamento sia riuscito ad adottare in tempi rapidi la nuova versione della direttiva in quanto la stessa aveva già mostrato il suo potenziale:, dalla sua entrata in vigore nel novembre 2013 il numero di infrazioni da parte dei conducenti stranieri, consapevoli del fatto che qualsiasi infrazione commessa all’estero sarebbe stata loro notificata grazie a questo nuovo meccanismo, è infatti diminuito.

Parlamento Europeo

Scrivimi

Hai curiosità, domande o vuoi semplicemente scrivermi un messaggio, Non esitare, scrivimi!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca