YELP – Young European Legal Practitioners

Il progetto YELP mira a sopperire ad alcune evidenti lacune a livello nazionale e regionale nel campo della formazione e della crescita professionale di giovani praticanti e neo-avvocati italiani, promuovendo il loro inserimento in settori e attività aperte all’Europa, fornendogli strumenti e contatti, nonchè mettendoli nelle condizioni di competere con quanto richiesto dal mercato del lavoro forense italiano, europeo ed internazionale soprattutto attraverso l’esercizio della pratica legale presso studi e/o uffici legali esteri. Il progetto si propone di avvicinare due ordini di soggetti spesso percepiti come distanti: giovani avvocati praticanti – o neolaureati – da una parte, e Corti di Giustizia Europee e ordinamenti giuridici esteri dall’altra. L’attività chiave in questo ambito è stata rendere Corti ed ordinamenti facilmente accessibili ai giovani lavoratori, beneficiari dello stage all’estero. L’obiettivo di creare ed arricchire il panorama delle figure professionali che offre il mercato del lavoro forense italiano risponde alla necessità di trovarvi la figura dell’avvocato europeista che è, ormai da qualche anno, molto richiesta. Il progetto mira quindi al trasferimento di know-how, nuovi approcci, diversa cultura, meccanismi e procedure che tutelano i diritti dell’uomo. Il progetto si è potuto avvalere di un contributo dell’Unione Europea di 43.750€ ed è stata presentata di un partenariato comprensivo di società private e pubbliche provenienti da Francia, Spagna e Italia, di cui l’associazione italiana Eurojuris Formazione Giuridica Internazionale è stata coordinatore.

Scrivimi

Hai curiosità, domande o vuoi semplicemente scrivermi un messaggio, Non esitare, scrivimi!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca