Più Sud, Più Europa
Buone notizie per la vita di noi cittadini europei! In Plenaria sono state approvate la riforma delle telecomunicazioni, finalizzata a una maggiore protezione dei consumatori e quella sui trasporti ferroviari, che estende i diritti dei passeggeri a quelli dei treni regionali, garantendo  una migliore compensazione -fino al 100%- per i rimborsi. Novità anche per l’Unione dell’Energia: approvato il pacchetto energia pulita, che permetterà all'Europa di diventare leader mondiale delle energie rinnovabili, ponendo l'efficienza energetica al primo posto e offrendo un trattamento equo ai consumatori. Da segnalare, inoltre, l’approvazione di due rilevanti normative ambientali: una, sulla qualità dell’acqua destinata al consumo umano e l’altra, sulla riduzione dell'incidenza di alcuni prodotti di plastica sull'ambiente. Infine il Parlamento europeo ha accolto la Cancelliera tedesca Angela Merkel, che si è confrontata in Aula con i deputati sul futuro dell'Unione, proprio mentre nel Regno Unito la bozza di accordo raggiunta su Brexit sta scatenando un putiferio. Anche in questo numero, poi, vi segnalo alcuni tra i bandi più interessanti dell’Unione europea!
Buona lettura.

Nuovo pacchetto delle telecomunicazioni: maggiore protezione per i consumatori

Il Parlamento europeo ha confermato l'accordo provvisorio raggiunto in giugno con il Consiglio UE sul Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche (EECC). Le nuove norme offriranno ai cittadini la connettività ad alta velocità e renderanno le chiamate sicure e accessibili all'interno dell'UE, garantendo al contempo la necessaria prevedibilità per gli operatori di telecomunicazioni per stimolare gli investimenti nella rete internet ad alta velocità. La politica del “Roam Like at Home” ha posto fine alle tariffe di roaming nel 2017. La nuova legislazione limiterà il costo delle chiamate intra-UE a 19 centesimi al minuto e a 6 centesimi per gli SMS a partire dal 15 maggio 2019.
Guarda il mio intervento

Nuovi diritti per i passeggeri ferroviari. Normativa estesa anche ai treni regionali

Approvata dalla plenaria di Strasburgo la modifica al regolamento sui diritti dei passeggeri, che garantirà una migliore assistenza alle persone a mobilità ridotta, un migliore accesso per i ciclisti e procedure più chiare per il trattamento dei reclami. La legislazione - in attesa dell’ok anche del Consiglio UE - stabilisce inoltre che le compagnie ferroviarie dovranno migliorare le informazioni fornite ai passeggeri sui loro diritti e aumentare l’indennizzo versato ai pendolari in caso di ritardi. Il risarcimento per i ritardi superiori a un’ora sarà dal 25% al 50% del prezzo del biglietto. I passeggeri avranno diritto a tale risarcimento, mantenendo quello a proseguire il viaggio o a cambiare il proprio percorso. I passeggeri avranno diritto al 75% del prezzo del biglietto per un ritardo di un’ora e trenta minuti e al 100% del prezzo del biglietto per ritardi superiori alle due ore.

Continua a leggere
Un altro mattone per l’Unione dell’Energia: il pacchetto energia pulita
La plenaria del Parlamento europeo ha confermato l’accordo provvisorio raggiunto in giugno con il Consiglio Ue su tre importanti dossier legislativi che fanno parte del pacchetto “Energia pulita per tutti i cittadini”: efficienza energetica, energie rinnovabili e governance dell’Unione dell’energia. Il pacchetto prevede un obiettivo vincolante per la produzione di energia da fonti rinnovabili (che dovrà rappresentare il 32% del consumo nel 2030) e uno indicativo sull’efficienza energetica (32,5% nel 2030), che sono più ambiziosi degli obiettivi originariamente presenti nella proposta della Commissione europea. Entrambi gli obiettivi saranno rivisti dalla Commissione europea entro il 2023, e potranno solo essere innalzati, non abbassati. Inoltre, il pacchetto mira a incentivare i biocarburanti “di seconda generazione”, quelli cioè che non sono prodotti a partire da coltivazioni che potrebbero essere usate per il consumo umano.
Guarda il mio intervento

Bando del monouso in plastica: ci siamo quasi

L’inquinamento da plastica è una delle emergenze ambientali più gravi dei nostri tempi, sulla quale occorre intervenire con decisione immediatamente. È stato approvato dal Parlamento europeo il provvedimento per mettere al bando, a partire dal 2021, alcuni prodotti in plastica come posate, piatti, bastoncini cotonati, cannucce e bastoncini per palloncini. Inoltre, entro il 2025, gli Stati membri dovranno raccogliere e riciclare il 90% delle bottiglie di plastica monouso per bevande, mentre i contenitori per bevande in plastica saranno ammessi solo se tappi e coperchi non saranno rimovibili. Per i contenitori per alimenti e le tazze per bevande in plastica, gli Stati membri dovranno anche fissare obiettivi nazionali di riduzione.

Continua a leggere
Angela Merkel al Parlamento europeo: “Europa bene comune”
La plenaria di novembre ha avuto tra gli ospiti Angela Merkel, che è intervenuta sul futurro dell’Unione europea. Ha quasi il tono del lascito politico il suo, che potrebbe essere l’ultimo intervento da cancelliera tedesca di fronte alla plenaria del Parlamento europeo, dopo la sua decisione di non ripresentarsi nel 2021. Condivisibili le sue parole. Un monito perché l’Europa resti unita e «non risorgano nazionalismi ed egoismi» che hanno condotto il Vecchio Continente alla guerra. Ma anche un appello a un’Europa «più strutturata» che non «si pietrifichi» senza riuscire ad adattarsi alle esigenze attuali. Perché la costruzione comunitaria nata sulle macerie della Seconda Guerra mondiale «è la nostra migliore chance per un benessere e una pace durature e sicure». Un affresco sul futuro dell’Ue tutto calibrato sulla messa in comune delle sfide, che arriva da una leader spesso criticata come refrattaria a ogni reale passo avanti verso una più sostanziale integrazione europea.
 
Continua a leggere

Brexit or not  Brexit?

Una bozza di accordo su Brexit è stata finalmente raggiunta tra negoziatori europei e britannici, anche se il cammino per trasformarla in un accordo definitivo è ancora lungo. Tuttavia, all’interno di questo lungo e complicato procedimento, questa appena passata è stata una settimana molto importante. Intanto il governo britannico e il Partito Conservatore che lo sostiene si sono divisi e non è chiaro che conseguenze questo potrebbe portare sul futuro dell’accordo. L’accordo raggiunto è un compromesso in cui ognuna delle due parti ha dovuto cedere qualcosa. Il risultato è una Brexit che molti hanno definito “morbida”, poiché prevede tra le altre cose un periodo di transizione lungo quasi due anni (e ulteriormente prorogabile) durante il quale i negoziati proseguiranno e le attuali regole europee rimarranno in vigore.
Continua a leggere
OPPORTUNITA'  DALLL'EUROPA
Sostegno a misure d’informazione PAC (Politica Agricola Comune)
I cittadini sono invitati a presentare proposte per il "sostegno a favore di misure di informazione". Le proposte di misure di informazione devono illustrare in che modo la PAC debba continuare a contribuire alla realizzazione delle priorità politiche della Commissione. Tenuto conto di tali obiettivi, in particolare della crescente importanza attribuita alla sostenibilità della produzione, all’ambiente e alle zone rurali, le proposte di misure di informazione dovrebbero concentrarsi soprattutto sulle dimensioni economica, ambientale e sociale di una PAC sostenibile. I destinatari del presente invito sono il pubblico in generale (in particolare i giovani nelle aree urbane) e/o gli agricoltori e altri soggetti attivi nel mondo rurale.
Continua a leggere
Potenziamento delle tecnologie emergenti
L’obiettivo generale delle “Tecnologie Future ed Emergenti” (“Future and Emerging Technologies” - FET) è quello di trasformare l’eccellenza scientifica europea in un vantaggio competitivo attraverso la promozione di tecnologie totalmente nuove e l’esplorazione di idee nuove e ad alto rischio fondate su basi scientifiche. In particolare sono incoraggiate le partnership che propongono una ricerca interdisciplinare all'avanguardia, ad alto rischio iniziale e altrettanto significativo impatto potenziale, contenente tutte le seguenti caratteristiche: 
Continua a leggere
Strumento per le PMI - Fase 1
È stato pubblicato un bando intitolato “Strumento per le PMI - Fase 1”. Si tratta di uno schema di finanziamento del programma Horizon 2020 dedicato esclusivamente alle Piccole e Medie Imprese che intendono sviluppare delle innovazioni. L’obiettivo è quindi quello di trasformare idee profondamente innovative in soluzioni concrete con un impatto europeo e globale.
Continua a leggere
Strumento per le PMI - Fase 2
È stato pubblicato un bando intitolato “Strumento per le PMI - Fase 2”. Si tratta di uno schema di finanziamento del programma Horizon 2020 dedicato esclusivamente alle Piccole e Medie Imprese che intendono sviluppare delle innovazioni. L’obiettivo è quindi quello di trasformare idee profondamente innovative in soluzioni concrete con un impatto europeo e globale.
Continua a leggere
Premio Altiero Spinelli
Per il secondo anno consecutivo è stato pubblicato dalla Commissione europea l’invito a presentare candidature per il "Premio Altiero Spinelli”. Il concorso premia le migliori iniziative destinate ad accrescere la comprensione dell'Unione europea da parte dei cittadini e a rafforzare il senso di appartenenza al progetto europeo. Il premio si concentra sui giovani. Penso sia essenziale avvicinare l'UE ai giovani in modo da stimolare il loro interesse.
Continua a leggere
IN BREVE
Acque potabili: limiti più stringenti per garantire maggiore qualità
 
La proposta del PE sul QFP 2021-2027: il bicchiere è mezzo pieno
Contatti:
info@nicolacaputo.eu ­ 
0823321377

Copyright © 2017 Nicola Caputo, All rights reserved
Con questa e-mail potrai ricevere aggiornamenti sulle attività di Nicola Caputo.

Our mailing address is:
Via G.M. Bosco 146
Caserta - ITALY

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.