utilizzo-di-strumenti-della-politica-di-coesione-da-parte-delle-regioni-per-affrontare-il-cambiamento-demografico

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “UTILIZZO DI STRUMENTI DELLA POLITICA DI COESIONE DA PARTE DELLE REGIONI PER AFFRONTARE IL CAMBIAMENTO DEMOGRAFICO”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “utilizzo di strumenti della politica di coesione da parte delle regioni per affrontare il cambiamento demografico”.
Come in tutte le società postindustriali, la popolazione europea è caratterizzata da un innalzamento del tasso di longevità e da un basso tasso di fertilità. Si assiste inoltre ad un aumento della popolazione nella maggior parte delle zone urbane e a un declino della maggioranza delle zone rurali e remote.
Tali squilibri rappresentano importanti sfide sia per le zone colpite dallo spopolamento, e il Sud Italia rappresenta una di esse, sia per quelle interessate dagli afflussi di popolazione. La politica di coesione dispone degli strumenti adeguati per contribuire a far fronte al cambiamento demografico, ma occorre che i fondi SIE diano al problema una dimensione prioritaria e che ci sia un maggior coordinamento degli strumenti dell’Unione europea.
È necessario un cambio di approccio, affinché l’Unione europea integri gli aspetti demografici in tutte le sue politiche, al fine di consentire lo sviluppo, segnatamente per quanto riguarda la coesione, l’occupazione, l’agricoltura, l’ambiente, la ricerca, l’occupazione, l’istruzione, la politica sociale e i trasporti.