efficienza-delle-risorse-ridurre-spreco-alimentare

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “EFFICIENZA DELLE RISORSE: RIDURRE SPRECO ALIMENTARE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “efficienza sotto il profilo delle risorse: ridurre lo spreco alimentare, migliorare la sicurezza alimentare”.
Lo spreco alimentare è un assurdo paradosso dei tempi moderni. Da un lato vi è la necessità di incrementare la produzione alimentare del 60-70 per cento per nutrire una popolazione crescente, dall’altro nel mondo si spreca oltre un terzo del cibo prodotto, di cui l’80 per cento è ancora consumabile. Tale spreco è tanto più illogico quanto più aumentano la produzione dei rifiuti, la crisi ambientale, l’impoverimento e la denutrizione.
Un problema che riguarda ambiti eterogenei richiede però un’azione su più fronti. Gli sprechi riguardano tutti i passaggi che portano gli alimenti dal campo alla tavola. Occorre lavorare sulle abitudini di consumo e di produzione delle singole comunità sul piano normativo, ma anche attraverso un lavoro capillare di informazione.
In secondo luogo occorre recuperare e destinare all’alimentazione umana le eccedenze alimentari, supportando gli enti che svolgono attività di assistenza sociale. Tutte queste azioni devono però partire da una definizione comune dello spreco alimentare, per avviare sistemi attendibili in grado di monitorare quanto viene sprecato perché, come ha già detto qualcuno, il tipo di spreco più pericoloso è quello che non siamo in grado di riconoscere.