mandati-di-arresto-dellinterpol

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SUI “MANDATI DI ARRESTO DELL’INTERPOL”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione sui “mandati di arresto dell’Interpol”.
Gli avvisi rossi dell’Interpol costituiscono una richiesta di cooperazione internazionale delle autorità investigative in materia penale per localizzare e arrestare, o comunque limitare la libertà di movimento, di soggetti nel territorio di un altro Stato. Sul tema degli avvisi rossi sono noti casi di utilizzo improprio da parte di alcuni paesi, anche per reprimere libertà individuali e per perseguire scopi politici. Secondo un rapporto della ONG Fair Trials, c’è stato un aumento significativo degli avvisi rossi provenienti da paesi in cui le libertà fondamentali sono meno tutelate e anche in rapporto alla base di una risoluzione del Consiglio d’Europa evidenzia una crescita consistente degli avvisi rossi negli ultimi anni, con oltre 12000 avvisi emessi solo nel 2016. Occorre vigilare maggiormente sul corretto utilizzo degli avvisi rossi, garantendo che i diritti dei cittadini dell’Unione europea e dei paesi terzi non siano violati mediante l’uso di dati Interpol da parte degli Stati membri e che la Commissione adotti misure di salvaguardia contro gli abusi in materia di controlli alle frontiere esterne e di utilizzo di sistemi d’informazione.