strategia-ue-per-sistemi-di-trasporto-intelligenti

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “STRATEGIA UE PER SISTEMI DI TRASPORTO INTELLIGENTI”

ll settore dei trasporti sta affrontando un profondo cambiamento, cui l’Unione europea deve essere in grado di dare risposte efficaci. I veicoli in uso nell’Unione europea sono per lo più vecchi, prodotti con tecnologie che non consentono l’applicazione delle tecniche più avanzate e del dialogo digitale.
Identiche osservazioni possiamo fare anche per gli attuali sistemi stradali, evidentemente non all’altezza. Le nuove tecnologie, di cui i sistemi di trasporto intelligenti cooperativi sono parte, richiedono un’armonizzazione della legislazione, finora confusa e con problematiche sempre nuove. È evidente il ritardo che la Commissione e le istituzioni europee fanno registrare: il sistema istituzionale, in sostanza, non riesce a tenere il passo della rivoluzione tecnologica, che procede a velocità molto più elevate.
C’è poi anche il problema dei costi: per l’introduzione dei servizi C-ITS, affinché cioè circa 30 milioni di automobilisti siano connessi, sono necessari circa tre miliardi di euro all’anno. È legittimo chiedersi: chi sosterrà i relativi costi? Ed è per questo che occorre coinvolgere maggiormente gli Stati membri. Occorre una condivisa ed efficace strategia europea. Cogliere questa sfida è un compito reale e urgente.