relazione-sulla-cittadinanza-dellunione-2017

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “RELAZIONE SULLA CITTADINANZA DELL’UNIONE 2017”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “relazione sulla cittadinanza dell’Unione 2017: Rafforzare i diritti dei cittadini in un’Unione di cambiamento democratico”.
L’obiettivo finale delle politiche di cittadinanza dell’Unione è che tutti i cittadini europei si sentano a casa in qualsiasi Stato membro. Ciò significa rafforzare i diritti e fare in modo che possano essere apprezzati nella quotidianità.
Dobbiamo identificare le aree in cui rimane ancora del lavoro da fare, dare un significato reale e concreto della cittadinanza europea, consacrata dall’articolo 20 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea e dal capo quinto della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea.
Diritti e prestazioni sociali, diritti dei consumatori nel mercato interno digitale e riconoscimento delle qualifiche professionali come cittadini europei sono solo alcuni dei temi su cui agire. L’Unione europea ha ancora molto da fare anche per le minoranze, sebbene tali diritti debbano essere principalmente garantiti a livello di Stato membro.
La cittadinanza dell’Unione e i diritti che essa conferisce sono il fulcro dell’Unione europea, e garantirne l’esercizio concreto è una nostra responsabilità primaria. Dobbiamo fare di più per aumentare nei cittadini la consapevolezza dei diritti di cui possono godere.