relazione-2016-sulla-turchia

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “RELAZIONE 2016 SULLA TURCHIA”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “relazione 2016 sulla Turchia”.
Con le scelte politiche compiute nell’ultimo anno, la Turchia si allontana dall’adesione all’Unione europea. Il sostegno a favore della reintroduzione della pena di morte, ripetutamente dichiarato dal presidente turco, le misure sproporzionate adottate a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza, che hanno colpito dissidenti e partiti politici d’opposizione, le gravi violazioni della libertà dei media, la revoca incostituzionale dell’immunità di un vasto numero di deputati, l’arresto e il licenziamento di oltre 4 000 giudici e pubblici ministeri, la mancanza di rispetto della libertà religiosa ci portano alla conclusione che in Turchia lo Stato di diritto è messo in discussione.
Tuttavia, l’Unione europea e la Turchia continuano ad avere interessi in comune in molti settori – lotta al terrorismo e crisi migratoria in primis – e la cooperazione in tali settori rappresenta un investimento importante per stabilità e sicurezza. Il dialogo e la collaborazione in questi settori devono continuare, ma a condizione che si rispettino gli impegni in materia di diritti e libertà fondamentali.