quadro-finanziario-pluriennale-2021-2027-e-risorse-proprie

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “QUADRO FINANZIARIO PLURIENNALE 2021-2027 E RISORSE PROPRIE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione sul “quadro finanziario pluriennale 2021-2027 e risorse proprie”.
I dati del prossimo quadro finanziario pluriennale post 2020, che la Commissione ha ufficialmente rilasciato lo scorso 18 maggio, rivelano evidenti discrepanze rispetto agli annunci. Gli aumenti annunciati per diversi programmi dell’Unione europea sono in realtà significativamente più bassi, mentre i tagli per altri programmi sono più alti di quelli originariamente presentati.
Solo per fare due esempi: la politica agricola comune e le politiche di coesione subirebbero un taglio rispettivamente del 15 e del 10 %, impattando negativamente sulla natura stessa e sugli obiettivi di tali politiche. Deludente anche il livello di finanziamento globale proposto, inferiore in termini reali rispetto al livello dell’attuale QFP, e questo nonostante l’introduzione di ben tre fonti di risorse proprie, per le quali andrebbero peraltro chiariti i tempi e i modi.
Il QFP post 2020 dovrà essere in grado di rispondere realmente ai bisogni e alle aspettative dei cittadini europei, e questo Parlamento dovrà lavorare sodo per ottenere il livello necessario di finanziamento delle politiche chiave dell’Unione, innanzitutto PAC e politiche di coesione.