lotta-contro-la-violenza-delle-donne

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “LOTTA CONTRO LA VIOLENZA NEI CONFRONTI DELLE DONNE E DELLE RAGAZZE E RATIFICA DELLA CONVENZIONE DI ISTANBUL DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL’UE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “lotta contro la violenza nei confronti delle donne e delle ragazze”.
Qualche giorno fa l’ennesimo episodio di violenza sulle donne ha sconvolto l’Italia: un uomo delle forze dell’ordine, armato della propria pistola di ordinanza, ha sparato contro la sua famiglia, uccidendo due figlie e ferendo gravemente la moglie.
Su tutti i giornali è stato scritto che ciò è accaduto perché la donna aveva chiesto la separazione. Trovo questa frase di un oscurantismo inaccettabile, che ci fa capire quanta strada ci sia ancora da fare. Ciò che è accaduto è accaduto perché quell’uomo era un violento e considerava la propria moglie come qualcosa di sua proprietà.
La convenzione di Istanbul ha fatto sicuramente tanto, ma è a livello culturale che la strada da percorrere è in salita. Nel patrimonio di conoscenza che fonda le nostre convinzioni più di quanto pensiamo, la donna non è mai rappresentata come un individuo che trova piena espressione di sé nel proprio ruolo professionale. E con la crisi economica la situazione è peggiorata, visto che le donne sono tra le categorie più colpite.
Il lavoro principale va fatto sui modelli culturali che la nostra società continua a proporci.