STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “ISTITUZIONE DI UN PROGRAMMA PER L’AMBIENTE E L’AZIONE PER IL CLIMA (LIFE)”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “istituzione di un programma per l’ambiente e l’azione per il clima (LIFE)”
In quanto unico programma dedicato specificamente all’ambiente e all’azione per il clima, LIFE rimane lo strumento finanziario principale dell’Unione europea per il conseguimento degli obiettivi ambientali. Aumentare sensibilmente la dotazione finanziaria per la prossima programmazione 2021-2027 è pertanto non solo giustificato, ma indispensabile.
LIFE svolge un ruolo fondamentale per la conservazione degli ecosistemi, specialmente in relazione alle direttive Uccelli e Habitat e mediante la gestione di Natura 2000. Biodiversità ed ecosistemi sani sono elementi essenziali per la crescita, l’occupazione e l’economia. È quindi importante garantire, come indicato nei miei emendamenti, obiettivi chiari, quantitativi e misurabili, con indicatori di risultato, strumenti di monitoraggio e meccanismi di revisione e di segnalazione.
L’obiettivo di decarbonizzazione previsto dall’accordo di Parigi necessita di un rapido passaggio a una strategia energetica pulita e a basse emissioni. Una quota considerevole dell’aumento per il programma LIFE è stata pertanto destinata al sottoprogramma “Transizione all’energia pulita”.Per evitare sovrapposizioni con altri programmi va sottolineato che la spesa per LIFE dovrebbe essere utilizzata solo per promuovere lo sviluppo e la diffusione di progetti in materia di energie rinnovabili ed efficienza energetica.
Ritengo essenziale riconoscere l’importanza dei progetti integrati che fungono da catalizzatori per l’attuazione dei piani e delle strategie in materia di ambiente o clima a livello regionale, nazionale o multiregionale. In futuro occorrerà ampliare però la portata e aumentare il numero di tali progetti, da selezionare però sulla base del merito.
Ciascun progetto LIFE deve inoltre essere accompagnato da una strategia di comunicazione per raggiungere in modo più efficace i destinatari, fornire messaggi chiave legati maggiormente agli obiettivi e garantire un coordinamento più strutturato tra i diversi attori.
Tra le novità del programma LIFE accolgo con favore l’introduzione del sottoprogramma “Economia circolare e qualità della vita”, inteso a sostenere gli altri aspetti della politica unionale dell’ambiente, in particolare la transizione verso un’economia circolare, la gestione sana ed efficiente delle risorse naturali e la promozione di una buona governance ambientale.

Scrivimi

Hai curiosità, domande o vuoi semplicemente scrivermi un messaggio, Non esitare, scrivimi!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca