photo_2017-12-13_19-26-32

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “AGENDA 2030 E RELAZIONE EUROSTAT SUL MONITORAGGIO DEI PROGRESSI VERSO IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE NELL’UE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “agenda 2030 e relazione Eurostat sul monitoraggio dei progressi verso il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile nell’UE”.
Dall’analisi dei dati Eurostat sull’attuale situazione dell’Europa rispetto ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile, emerge un quadro non proprio incoraggiante.
Alcuni passi in avanti, pochi per la verità, sono stati compiuti nell’ambito della sostenibilità, soprattutto con riferimento ad ambiente, energia pulita, consumo e produzione responsabili, salute e benessere, ma troppo pochi sono stati i progressi sociali. La qualità dell’istruzione, l’occupazione e la lotta alla povertà, alla fame e alle disuguaglianze non hanno compiuto progressi significativi, e questo vuol dire che stiamo lasciando indietro ampie e troppe fasce di popolazione dell’Unione europea.
Ben venga dunque l’iniziativa del pilastro sociale, a patto che non si limiti ad essere una dichiarazione di intenti. Purtroppo per carenza di dati, non siamo in grado di fare una valutazione su alcuni dei più importanti obiettivi di sviluppo sostenibile: lotta contro il cambiamento climatico, pace e giustizia.
Come ho già accennato in altra sede, vanno migliorati i nostri sistemi di monitoraggio per evitare che politiche impostate male non possano essere riviste per l’impossibilità di un fact checking.