ottimizzazione-della-catena-del-valore-del-settore-della-pesca-nellue-conformita-dei-prodotti-della-pesca-rispetto-ai-criteri-di-accesso-al-mercato-dellue

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “OTTIMIZZAZIONE DELLA CATENA DEL VALORE DEL SETTORE DELLA PESCA NELL’UE – CONFORMITÀ DEI PRODOTTI DELLA PESCA RISPETTO AI CRITERI DI ACCESSO AL MERCATO DELL’UE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su ”ottimizzazione della catena del valore del settore della pesca nell’UE – Conformità dei prodotti della pesca rispetto ai criteri di accesso al mercato dell’UE”.
La Commissione europea, gli Stati membri e i governi regionali devono mettere in campo azioni di sostegno alla pesca su piccola scala che, come noto, sta attraversando da diversi anni un periodo di grande difficoltà, incoraggiando il consumo locale, la commercializzazione diretta e i canali commerciali a chilometro zero, nonché campagne promozionali realizzate anche in cooperazione con iniziative private intese a promuovere i prodotti alimentari locali.
Va promossa l’istituzione di organizzazioni di produttori, unico modo al mondo per conferire ai pescatori un maggiore potere negoziale. Vanno individuati i meccanismi per migliorare il prezzo di vendita, per consentire un’adeguata retribuzione per il lavoro dei pescatori, riducendo i margini per gli intermediari e valorizzando i prezzi pagati al produttore.
Infine voglio ribadire la mia preoccupazione relativamente alle importazioni dei prodotti della pesca che spesso sono soggette a minori controlli. L’Unione europea, anche al fine di favorire una concorrenza equa e leale, deve assolutamente assicurare su tutti i prodotti importati il rispetto delle norme dell’Unione europea in materia di conservazione e gestione, nonché i requisiti di igiene previsti dalla legislazione.