autorità locali e regionali

STRASBURGO: CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “AUTORITÀ LOCALI FONDI STRUTTURALI E DI INVESTIMENTO EUROPEI”

Strasburgo – Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione sul “ruolo delle autorità locali e regionali nell’ambito dei fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE)”.
È un dato che nella politica di coesione il grado di consultazione delle autorità regionali e locali, dalla fase dei negoziati sulla normativa all’adozione dei programmi operativi, è aumentato poco nel corso del tempo. Solo un terzo degli Stati membri consultati nel 2015 dal “Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa” (CCRE) ha stabilito le proprie priorità finanziarie di concerto con gli enti locali e le regioni.
Va consentito ai comuni e alle regioni di negoziare, entro un quadro legale stabile, investimenti nelle aree prioritarie essenziali per il loro sviluppo.
Affinché la politica ottenga risultati, è fondamentale che le autorità locali e regionali siano coinvolte nelle fasi di ideazione, implementazione e monitoraggio dei programmi, istituendo, ad esempio, task force miste che riuniscano i diversi livelli di governance, i partner socioeconomici e la società civile.
La Commissione deve avviare al più presto una consultazione pubblica, sulle modalità atte a rafforzare il ruolo delle autorità regionali e locali e poi su quella base avviare una formale iniziativa.
La creazione di un vero e proprio partenariato tra Stati membri, regioni ed Enti Locali relativamente alla gestione dei Fondi strutturali e di investimento europei nel periodo 2014-2020 è essenziale al fine di favorire la crescita economica e la creazione di posti di lavoro sostenibili.