CAPUTO, Nicola (S&D, IT)

STRASBURGO, CAPUTO (PD), ESPRIME SOLIDARIETÀ AGLI AGRICOLTORI CHE PROTESTANO CONTRO IL CETA

“Il CETA porterà più svantaggi che vantaggi ai cittadini europei ed il malcontento, di queste ore sull’importazione di grani canadesi, degli agricoltori pugliesi, cui va la mia solidarietà, ne è solo un esempio”.  Lo ribadisce senza mezzi termini l’europarlamentare Nicola Caputo in un suo intervento in aula a Strasburgo in vista della mobilitazione prevista per il 5 luglio per protestare contro la ratifica da parte del Parlamento italiano dell’ accordo commerciale tra il Canada e l’Unione Europea – “In Italia migliaia di persone si ritroveranno, nelle prossime ore, davanti al Parlamento italiano per manifestare contro la ratifica del CETA, approvato da quest’aula a febbraio con 408 voti a favore 33 astensioni e 254 voti contrari, tra cui il mio.  – ricorda l’eurodeputato – Si tratta innanzitutto di agricoltori, preoccupati perché tale accordo rappresenta il primo lasciapassare per le imitazioni dei prodotti gastronomici italiani più conosciuti e meno tutelati. Sono consumatori e ambientalisti, allarmati dall’abbassamento degli standard di sicurezza alimentare e dalla diffusione di produzioni OGM. Sono lavoratori e piccoli imprenditori, impauriti da un’ulteriore concorrenza al ribasso da dover pagare a caro prezzo attraverso un ulteriore dumping sociale. Ma le proteste non sono solo italiane, – spiega ancora l’eurodeputato S&D Nicola Caputo – in molti Stati Membri si registrano manifestazioni di questo genere. E’ centrale l’impegno della commissione a seguire con la massima attenzione l’evoluzione della situazione bloccando tutti i tentativi di violazione delle regole che possano contribuire a danneggiare i nostri prodotti, l’occupazione, l’ambiente e la salute”.