Sicurezza informatica

Di recente la Commissione ha avviato un nuovo partenariato pubblico-privato sulla cibersicurezza che dovrebbe generare investimenti per 1,8 miliardi di euro entro il 2020. Tale partenariato fa parte di una serie di nuove iniziative volte a dotare l’Europa di strumenti maggiormente efficaci nel contrasto degli attacchi informatici e nel rafforzamento della competitività del settore.
Alla luce di un recente sondaggio, l’80% delle imprese europee ha subito almeno un incidente di sicurezza informatica nel corso dell’ultimo anno. Al contempo, il numero degli incidenti in tutti i settori industriali a livello mondiale è aumentato del 38%. Si tratta, quindi, di una situazione che danneggia le imprese europee e rischia di minare la fiducia nell’economia digitale.
Può la Commissione far sapere:
– quali misure intende porre in essere al fine di intensificare la cooperazione transfrontaliera in caso di gravi incidenti informatici;
– se intende agevolare l’accesso ai finanziamenti per le imprese più piccole che operano nel campo della cibersicurezza;
– stante la rapidità dei mutamenti nel settore della sicurezza informatica, se intende presentare una valutazione dell’Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione (Enisa) in merito all’adeguatezza del mandato affidatole?
Sicurezza informatica