Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull’introduzione di un simbolo di basso indice glicemico (LGI) sui prodotti alimentari in Europa

Il Parlamento europeo,
–  visto l’articolo 133 del suo regolamento,
A.  considerando che diversi studi scientifici evidenziano come le diete che limitano i picchi glicemici che si manifestano dopo i pasti si associno a un minore rischio di diabete di tipo 2, di malattie coronariche e di obesità;
B.  considerando che tra i metodi più semplici ed efficaci per controllare la glicemia post-prandiale rientra il rallentamento dell’assorbimento dei carboidrati negli alimenti, scegliendo cibi a basso indice glicemico (IG);C.  considerando che, al fine di consentire una scelta informata da parte del consumatore, alcuni paesi extraeuropei permettono di etichettare gli alimenti che presentano un basso IG e forniscono profili nutrizionali coerenti con le linee guida alimentari, e che l’introduzione di tale etichettatura sembra migliorare il benessere della popolazione in generale e dei soggetti diabetici in particolare;
1.  chiede alla Commissione europea di adottare misure utili a garantire la presenza di un simbolo di basso indice glicemico (LGI) nell’etichettatura dei prodotti alimentari in Europa per favorire scelte alimentari sane, con l’obiettivo di ridurre il rischio di malattie e di complicazioni legate all’alimentazione come pure i costi sanitari in Europa.

Scrivimi

Hai curiosità, domande o vuoi semplicemente scrivermi un messaggio, Non esitare, scrivimi!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca