Proposta di risoluzione del Parlamento europeo su hotspot in Nordafrica

Il Parlamento europeo,
–  visto l’articolo 133 del suo regolamento,
A.  considerando che è necessario agire nei paesi d’origine e di transito, nel rispetto dei diritti umani, per contrastare questo orribile traffico di persone e chiudere la rotta verso il Mediterraneo tutelando, al tempo stesso, le vite degli immigrati;
B.  considerando il piano attualmente discusso in sede di Consiglio secondo il quale i migranti della rotta del Mediterraneo centrale potrebbero sostare in apposite “piattaforme regionali” o “hotspot”, gestiti dall’ONU in collaborazione con l’UE e situati sulle coste dell’Africa del Nord, come ad esempio in Tunisia e in Libia, dove verrebbe condotto un primo screening dei migranti;C.  considerando che questa soluzione permetterebbe di fare tutte le verifiche sui richiedenti asilo, riducendo così gli incentivi ad affrontare viaggi pericolosi;
1.  ritiene necessario sviluppare il concetto di “piattaforme regionali” in stretta cooperazione con l’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR) e l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (IOM), che dovranno assicurare procedure rapide per distinguere tra i migranti economici e quelli che necessitano di protezione internazionale.

Scrivimi

Hai curiosità, domande o vuoi semplicemente scrivermi un messaggio, Non esitare, scrivimi!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca