2853_500-masnakic-20-naxarar-100-mln-dram-caxs-krtakan-ekrorya-gagatazhoghov-erevanum_m

Per una nuova istruzione europea – l’attuazione del processo di Bologna

Il processo di convergenza dei vari sistemi di istruzione europei è di fondamentale importanza per la costruzione di “un’Europa della conoscenza” e l’accrescimento della competitività internazionale dei cittadini comunitari.
L’innalzamento della qualità presuppone che si ponga al centro lo studente, dando la giusta importanza anche alla dimensione sociale dell’istruzione, favorendo l’inclusione delle persone con disabilità, dei rifugiati e di altri gruppi vulnerabili e migliorando la parità nell’istruzione. Dobbiamo garantire la mobilità anche alle fasce di studenti meno abbienti e l’adozione di un sistema armonizzato con il conseguente riconoscimento reciproco dei titoli, in modo da permetterne la spendibilità anche in un Paese diverso da quello di origine. Al momento attuale lo Spazio Europeo di istruzione deve affrontare sfide difficili: una crisi economica e sociale non ancora risolta, livelli drammatici di disoccupazione ed una sempre maggiore emarginazione dei giovani. La prossima conferenza ministeriale di Parigi sullo Spazio Europeo dell’Istruzione Superiore sarà un’occasione da non perdere per individuare i rimanenti ostacoli e le soluzioni possibili per sostenere i paesi in ritardo nell’attuazione degli impegni fondamentali del processo di Bologna.