2536902-copia

Health Technology Assessment: L’UE migliora l’accesso ai famaci e alle tecnologie sanitarie

Nel corso della prima plenaria di ottobre il Parlamento Europeo ha approvato il nuovo regolamento su Health Technology Assessment (HTA) finalizzato ad evitare la duplicazione delle valutazioni sulle tecnologie che servono a determinare il valore di un farmaco utile a fissarne il prezzo.
La valutazione delle tecnologie sanitarie è infatti di competenza esclusiva degli Stati membri. La duplicazione delle valutazioni sui nuovi farmaci portate avanti dai vari Paesi, attuata in base a legislazioni nazionali divergenti, comporta spesso un aumento dell’onere finanziario e amministrativo per gli sviluppatori di tecnologie sanitarie. Un onere che, oltretutto, costituisce un ostacolo alla libera circolazione delle tecnologie sanitarie e al buon funzionamento del mercato interno e ritarda l’accesso dei pazienti alle cure innovative.
La nuova legge mira a rafforzare la cooperazione tra gli Stati membri nel campo delle HTA, stabilendo la procedura per effettuare delle valutazioni congiunte, su base volontaria. Le disposizioni riguardano diversi aspetti, tra cui le regole per la condivisione dei dati, l’istituzione di gruppi di coordinamento, la prevenzione dei conflitti di interesse tra esperti e la pubblicazione dei risultati dei lavori congiunti.
Il testo rappresenta senza dubbio un passo avanti per migliorare l’accesso dei cittadini europei alla medicina e alle tecnologie sanitarie. Inoltre, ha il potenziale per rendere il sistema sanitario più sostenibile.
A breve partiranno i negoziati per un accordo in prima lettura con il Consiglio UE e la Commissione esecutiva.