wpid-vitigni_vari

Guardare il vino al futuro con il programma Erasmus + e con i fondi per la cooperazione UE- China

Ora che sono aperte le scadenze del bando 2018 del programma Erasmus, una messa a fuoco di alcuni dei progetti finanziati può aiutare a costruire progetti di qualità che abbiano anche ricadute concrete rispetto alle esigenze degli operatori economici. E’ il caso del progetto The Wine Lab (http://www.thewinelab.eu/en/) che ha messo in rete 5 paesi (Italia, Austria, Grecia, Cipro e Ungheria) e ha sviluppato una serie di soluzioni per rafforzare l’ingresso e il consolidamento delle produzioni di qualità sul mercato internazionale. Il progetto ha di fatto applicato e approfondito per il settore del vino quello che il progetto FARMINC (http://training.farminceu.militos.org/) aveva realizzato per i prodotti agricoli più in generale.
Il vino è comunque, da sempre, un protagonista dei progetti europei: dalla promozione di stili di vita sani legati al consumo del vino (come nel caso del progetto Vino, una cultura di moderazione www.wineinmoderation.eu) al supporto della cooperazione internazionale con la Cina (come nel caso del progetto EU-China wine cooperation che lega il Consorzio Europeo dei Produttori di Vino e la Conferenza Cinese dei produttori su otto diverse linee di attività. Per saperne di più: http://www.ceev.eu/eu-china-project/activities)