Commercializzazione in Europa di prodotti OGM destinati all’alimentazione animale.

Commercializzazione in Europa di prodotti OGM destinati all’alimentazione animale.

La Commissione europea ha autorizzato fin dal 2009 la commercializzazione in Europa di soia OGM — 1A2704-12 — destinata soprattutto all’alimentazione animale per assicurare l’approvvigionamento di mangimi agli allevatori europei. Attualmente la maggior parte degli OGM che entrano nella nostra catena alimentare prendono la via dei mangimi animali. I produttori non sono tenuti a dichiarare la presenza di OGM nei mangimi e di conseguenza i consumatori europei non dispongono di informazioni sufficienti sui prodotti animali e derivati che sono stati nutriti con OGM: pollame, uova, suini, pesci, bovini, latte, formaggi, ma anche paste all’uovo, biscotti, dolci ecc.Considerato quanto premesso, non ritiene la Commissione che vadano riviste le normative sull’importazione di mangimi geneticamente modificati destinati all’alimentazione animale al fine di salvaguardare almeno il sistema di produzioni agroalimententari europee di alta qualità?

Parlamento Europeo

 

9 dicembre 2014
Risposta di Vytenis Andriukaitis a nome della Commissione
La Commissione rinvia l’onorevole deputato alle risposte all’interrogazione E-0987/2013.
All’inizio del 2015 la Commissione valuterà l’eventuale condotta da tenere in merito alla questione dell’etichettatura «senza OGM», tenendo conto dei risultati dello studio citato nella suddetta risposta, la cui pubblicazione è prevista entro i primi mesi del prossimo anno.

Parlamento Europeo