photo_2018-09-19_22-26-11

CAPUTO PARTECIPA ALLA X EDIZIONE DEL FORUM INTERNAZIONALE POLIECO SULL’ECONOMIA DEI RIFIUTI – VENERDÌ 21 SETTEMBRE – ISCHIA

L’eurodeputato Nicola Caputo, membro della Commissione Ambiente (ENVI), parteciperà alla decima edizione del Forum Internazionale sull’Economia dei Rifiuti promosso dal consorzio Polieco in programma il 21 e 22 settembre all’hotel Regina Isabella di Lacco Ameno, sull’isola di Ischia. Il FORUM che quest’anno ha come titolo“Plastica: ancora un futuro?” è ormai divenuto un appuntamento fisso per le Imprese del riciclo dei materiali plastici e per gli stakeholders istituzionali. L’europarlamentare Nicola Caputo parteciperà ne pomeriggio di venerdì 21 alla tavola rotonda “Le nuove Direttive europee sulla plastica e le aspettative delle imprese”.

diritto-dautore-nel-mercato-unico-digitale

STRASBURGO: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SUL “DIRITTO D’AUTORE NEL MERCATO UNICO DIGITALE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione sul “diritto d’autore nel mercato unico digitale”.
Così come è accaduto durante la plenaria di luglio, anche stavolta ho ricevuto centinaia di e-mail che evidenziano una totale disinformazione e strumentalizzazione del tema del diritto d’autore nel mercato digitale, in particolare per quanto riguarda l’articolo 13 sulla responsabilità degli operatori della rete.

plenaria

LA PLENARIA DI STRASBURGO IN PILLOLE 10-13 settembre 2018

Principali temi all’ordine del giorno

Dibattito sullo Stato dell’Unione: l’eredità di Juncker
A otto mesi dalle elezioni europee del maggio 2019, i deputati faranno il punto sui risultati raggiunti finora dalla Commissione Juncker.

Dibattito sul futuro dell’Europa con il Primo Ministro greco Alexis Tsipras
Martedì mattina, Alexis Tsipras sarà il nono leader dell’UE a discutere il futuro dell’Europa con i deputati europei e il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker.

Il progetto di riforma del diritto d’autore torna in plenaria
La plenaria discuterà e voterà la posizione negoziale del Parlamento sulle norme in materia di copyright nel settore digitale.

40524061_2049229411764390_2573833768594833408_n

#EurocampTour

Venerdì 7 Settembre a #Caserta daró avvio ad #EurocampTour, un ciclo di eventi che toccherà decine di città del Sud Italia nei prossimi mesi. Venerdì parleremo di progettazione europea e delle opportunità offerte dalla #UE, imparando dalle esperienze internazionali ed ascoltando la voce di esperti di altissimo valore, per accompagnare lo sviluppo dei nostri territori favorendo la costruzione di un network virtuoso tra amministratori pubblici, professionisti imprese ed organizzazioni no profit.
Sarà anche l’occasione per presentare #EurocampToolbox una vera e propria cassetta degli attrezzi per l’europrogettazione contenente informazioni sui programmi europei, le buone pratiche, i bandi in uscita e tanto altro.
Se vuoi partecipare ad #Eurocamp iscriviti utilizzando il link in basso ed allega il tuo CV entro il 5 settembre alle 24.00.
Le iscrizioni sono aperte ma affrettati perché, in considerazione del format, i posti sono limitati.

partecipazione-delle-persone-con-disabilita-alle-elezioni-europee

STRASBURGO: CAPUTO (S&D),INTERVIENE SU “PARTECIPAZIONE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ ALLE ELEZIONI EUROPEE”

Strasburgo: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione su “partecipazione delle persone con disabilità alle elezioni europee”.
Un famoso cantautore italiano, Giorgio Gaber, affermava un concetto straordinario nella sua semplicità e verità: la libertà è partecipazione.
La possibilità di prendere parte alla vita politica costituisce un elemento centrale per tutti coloro che vivono in una società democratica. Il segnale più forte che l’Europa possa dare ai cittadini disabili, in questo senso, è quello di adottare già dalla prossima tornata elettorale misure concrete di inclusione, che non si limitano alle attività di sensibilizzazione ma vadano a comprendere e risolvere gli ostacoli che i disabili incontrano nella partecipazione alla vita pubblica.
Bisogna partire dai materiali informativi sui programmi politici, che devono essere disponibili in braille, passando per i requisiti di accessibilità dei seggi, fino ad arrivare alle procedure di votazione per chi vive in un istituto o è impossibilitato a muoversi.
Ma ancora più urgente è costruire una forma di rappresentanza attiva dei disabili qui in Parlamento, incoraggiando quei cittadini disabili che rappresentano i valori della propria comunità a candidarsi e a portare con sé in Europa la propria esperienza ma soprattutto altre priorità.