Nicola Caputo Parlamentare europeo Pd - SD - (3)(1)

BRUXELLES: CAPUTO RIELETTO PRESIDENTE COMITATO LIFE, “IL PROGRAMMA VA RAFFORZATO NELLE REGIONI MENO PERFORMANTI”

L’eurodeputato Nicola Caputo è stato rieletto Presidente del Comitato LIFE in seno alla commissione ambiente del Parlamento Europeo. Con Caputo, eletta alla presidenza anche la deputata europea Dubravka Suica. L’eurodeputato del Pd, gruppo S&D, ha espresso soddisfazione per il rinnovo del mandato per ulteriori due anni e mezzo, “Continueremo a monitorare ed orientare le azioni del Programma LIFE 2014-2020 la cui dotazione finanziaria è pari a 3.456.655.000 euro. LIFE, – spiega l’eurodeputato – è un “Programma per l’ambiente e l’azione per il clima”, uno strumento finanziario dell’Unione europea che, tramite una serie di progetti, mira a favorire il passaggio verso un’economia efficiente e quindi al miglioramento della qualità dell’ambiente. La prossima sfida per il Gruppo di Lavoro che presiedo – spiega ancora Nicola Caputo – riguarda la revisione intermedia del programma LIFE che è prevista per giugno 2017 e che è essenziale per verificare se i progetti LIFE si stanno orientando verso il conseguimento di risultati ambientali concreti e per evitare il rischio che ci si concentri sulle questioni economiche e amministrative a scapito del contenuto dei progetti, in particolare nel caso dei progetti integrati. Progetti finalizzati ad attuare su una vasta scala territoriale, (regionale, multi-regionale, nazionale o transnazionale) piani/strategie ambientali o climatici previsti dalla legislazione UE, sviluppati sulla base di altri atti UE o elaborati dalle autorità degli Stati membri principalmente nei settori della natura , dell`acqua, dei rifiuti, dell`aria, garantendo la partecipazione delle parti interessate e promuovendo il coordinamento e la mobilitazione di almeno un`altra fonte di finanziamento (UE, nazionale o privata) pertinente. A tal proposito, – conclude l’eurodeputato – inviterò la Commissione a stabilire criteri di selezione chiari per valutare il potenziale dei progetti proposti, nonché indicatori dell’efficienza di tali progetti durante e dopo la loro attuazione. Un altro problema del programma LIFE riguarda il suo utilizzo diseguale da parte degli Stati membri e delle regioni dell’UE. Anche in Italia esiste un divario tra Nord e Sud per la partecipazione ai progetti LIFE che va colmato. In quanto Presidente del Gruppo di Lavoro “LIFE” proporrò un piano d’azione che rafforzi la visibilità di LIFE nei paesi e regioni meno performanti e stimoli l’interesse a partecipare”.

caputo-foto-pe-10

AUTISMO, CAPUTO (PD), NON POSSIAMO PIÙ ASPETTARE. SERVE STRATEGIA EUROPEA

“Non possiamo più aspettare, bisogna saper rispondere, in modo adeguato, alle sfide affrontate dalle persone con autismo. Serve, ora, una risposta strategica anche da parte delle istituzioni europee – Lo ha dichiarato Nicola Caputo Parlamentare europeo del Pd, gruppo S&D a Strasburgo nel corso del suo intervento in cui ha chiesto maggiore attenzione per le persone con Autismo e per le loro famiglie. – In Europa – spiega ancora Caputo nel suo intervento –  l’autismo colpisce ben 5 milioni di persone ed i dati danno una tendenza in crescita. L’autismo comporta disabilità significative a chi ne é colpito e sconvolge intere famiglie. Parlare di “autismo” oggi fa meno paura rispetto al passato. Molte barriere sono cadute. C’è una sensibilità diffusa, c’è una conoscenza maggiore grazie anche ad iniziative come la Giornata Mondiale della consapevolezza dell’Autismo celebrata ieri. Tuttavia resta ancora molto da fare, in termini di ricerca, in termini di assistenza e qualità della vita di queste persone e delle loro famiglie. E’ necessaria, e non più procrastinabile, anche alla luce della dichiarazione scritta sull’autismo adottata dal questo parlamento nel 2015, una risposta anche da parte delle istituzioni europee.  L’Unione Europea – conclude l’eurodeputato – deve saper rispondere in modo adeguato alla sfida dell’autismo ed assicurare assistenza adeguata a chi ne è colpito e ai familiari. Non possiamo girarci dall’altra parte rispetto a chi soffre”.

photo_2017-03-17_21-25-33

IN CENTINANIA CON CAPUTO E OLIVIERO A CASERTA PER LA MOZIONE RENZI

Centinaia di persone hanno partecipato, nel pomeriggio all’Hotel Europa di Caserta, all’iniziativa, in supporto della mozione congressuale presentata da Matteo Renzi. L’appello lanciato dall’europarlamentare Nicola Caputo e dal consigliere regionale Gennaro Oliviero è stato raccolto da decine di amministratori locali di Terra di Lavoro, Sindaci, consiglieri comunali e tantissimi democratici e democratiche che hanno animato il dibattito con i loro interventi appassionati. Dal sindaco di Caserta Carlo Marino a Ludovico Feole, Luigia Martino, Mauro Desiderio. Presenti anche moltissimi primi cittadini: Emidio Cimmino Sindaco di San Tammaro, Giuseppe dell’Aversana Sindaco di Sant’Arpino, Giuseppe Di Sorbo Sindaco di Castel Campagnano, Pasquale Emerito Sindaco di Cancello ed Arnone, Roberto Corsale Sindaco di Casagiove, Carlo Montefusco Sindaco di Roccamonfina e ancora Tommaso Fattopace presidente del Consiglio comunale di Capodrise e Giovanni Letizia Segretario generale Cisl Caserta. La kermesse renziana è stata introdotta da presidente S&D per Terra di Lavoro Domenico Dell’Aquila e da Carlo Cerrito Presidente dell’associazione i-Dem che hanno promosso l’iniziativa. Gennaro Oliviero ha chiesto a tutti un contributo decisivo per riportare il Pd sulla strada delle riforme mentre Nicola Caputo ricorda che con Matteo Renzi, “il Paese e il Pd hanno goduto di rispetto e autorevolezza anche in Europa. La scommessa – spiega l’europarlamentare – è quella di tornare protagonisti con il Pd per riattivare il cammino delle riforme, un Pd capace di parlare di futuro”.

IN CAMMINO CASERTA 2

IN CAMMINO  CASERTA 3

photo_2017-03-16_13-46-34

‘IN CAMMINO’, INIZIATIVA A CASERTA VENERDI 17 A SOSTEGNO DI MATTEO RENZI CON CAPUTO E OLIVIERO

Venerdi 17 marzo dalle ore 18 presso l’Hotel Europa si terrà l’iniziativa, “In Cammino” organizzata dalle associazioni, i-Dem e Socialisti Democratici per Terra di Lavoro a sostegno di Matteo Renzi. Alla kermesse parteciperanno l’europarlamentare Nicola Caputo, il consigliere regionale Gennaro Oliviero, il presidente S&D per Terra di Lavoro Domenico Dell’Aquila e Carlo Cerrito Presidente associazione i-Dem. Per continuare a costruire un Pd aperto, riformista, coraggioso e capace di parlare di futuro.

CAPUTO, Nicola (S&D, IT)

STRASBURGO, CAPUTO (PD), “LE AGROMAFIE PERICOLO REALE PER LE NOSTRE PRODUZIONI”

“Le agromafie hanno un giro d’affari da 150 miliardi annui e rappresentano un fenomeno sempre più evoluto che va combattuto con tutti i mezzi. – L’appello lanciato da Nicola Caputo Parlamentare europeo del Pd gruppo S&D a Strasburgo nel corso del suo intervento nella seduta plenaria del Parlamento europeo – il settore agroalimentare – spiega l’eurodeputato – è in continua crescita e rappresenta un terreno privilegiato di investimento della malavita, con un pericoloso impatto sull’economia, sulla salute dei cittadini e sull’ambiente. In Italia l’agromafia, spesso associata anche al fenomeno del caporalato può contare su canali di produzione paralleli che, apparentemente legali, inquinano la filiera con metodi mafiosi, a partire dall’appropriazione di terreni e bestiame al controllo dei trasporti. La criminalità organizzata arriva ad imporre automezzi e sistemi, marchi e prodotti, studiando l’orientamento dei gusti e drenando risorse e finanziamenti pubblici ed europei. Ho voluto richiamare l’attenzione su questo tema – precisa Nicola Caputo – per ricordare, alla vigilia della presentazione del quinto rapporto sui crimini agroalimentari in Italia, che tutte le Istituzioni devono alzare la soglia di attenzione perché si assiste a un incremento della sua presenza nell’economia agricola. La legislazione deve essere al passo con i tempi, prendendo in considerazione fenomeni in rapida ascesa come la vendita online e l’attuale sistema internazionale di esportazioni. La mafia – conclude l’europarlamentare – si evolve e le sue forme, sempre più evolute, vanno combattute con tutti i mezzi”.