Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sui paradisi fiscali

Il Parlamento europeo,
–  visto l’articolo 133 del suo regolamento,
A.  considerando le nuove rivelazioni emerse nei “Paradise Papers”;
B.  considerando che gli strumenti attuali non sono sufficienti per sapere quali sono gli Stati che non stanno cooperando e non danno informazioni per combattere l’evasione fiscale;
1.  chiede quindi alla Commissione e al Consiglio:
– di definire entro l’anno la lista nera dei paradisi fiscali;
– di proporre che venga tolto il sostegno finanziario delle istituzioni finanziarie, in particolare da parte della Banca mondiale o del Fmi, a quei paesi che non collaborano alla lotta all’evasione fiscale.

Risoluzione del Parlamento europeo sulla lotta alle molestie e agli abusi sessuali nell’UE

l Parlamento europeo,
–   visti gli articoli 2 e 3 del trattato sull’Unione europea (TUE) e gli articoli 8, 10, 19 e 157 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE),
–  vista la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea, entrata in vigore con il trattato di Lisbona nel dicembre 2009, in particolare gli articoli 20, 21, 23 e 31,
–  vista la relazione dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) del 2014 intitolata “Violence against women” (La violenza contro le donne),
–  vista la direttiva 2006/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 5 luglio 2006, riguardante l’attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego (rifusione),

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul Sistema europeo di gestione del traffico ferroviario (ERTMS)

Il Parlamento europeo,
–  visto l’articolo 133 del suo regolamento,
A.  considerando la relazione speciale n.13/2017 della Corte dei conti europea intitolata “Un sistema unico europeo di gestione del traffico ferroviario: la scelta politica diventerà mai realtà?”;
B.  considerando che l’attuazione nell’intero territorio dell’UE di un sistema di segnalamento ferroviario ha registrato finora scarsi progressi e procede in maniera disomogenea;

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul suolo

Il Parlamento europeo,
–  visto l’articolo 133 del suo regolamento,
A.  considerando l’appello diramato da People4Soil, la rete europea di 550 ONG, istituti di ricerca, associazioni di agricoltori e gruppi ambientalisti, sviluppata per promuovere una iniziativa dei cittadini europei (ICE) volta ad introdurre una legislazione specifica sul suolo in Europa;

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sulla nuova task force europea contro le fake news

Il Parlamento europeo,
–  visto l’articolo 133 del suo regolamento,
A.  considerando l’annuncio della Commissaria al Digitale Mariya Gabriel di voler costituire una task force europea per contrastare il fenomeno delle fake news, con l’obiettivo di creare un approccio comune a livello europeo, armonizzando le azioni dei singoli Stati membri;
B.  considerando l’esperienza delle organizzazioni pubbliche e private di “debunking” e dei gruppi di pressione, in Europa e all’estero, che hanno ottenuto risultati in generale non soddisfacenti o limitati solo ad alcuni aspetti del problema;
C.  considerando la conclamata sensibilità dei temi oggetto di fake news, per la maggior parte associati a xenofobia, nazionalismo e islamofobia, nonché la rilevanza culturale del fenomeno;
1.  chiede alla Commissione di procedere con risolutezza verso un nuovo quadro legislativo su “fake news” e “hate speech”, includendovi una forma di responsabilità dei gestori della piattaforma online che sia compatibile con la libertà di espressione ma non esoneri il provider dai controlli necessari e tecnicamente possibili.