Lotta contro le disuguaglianze come leva per stimolare crescita e occupazione

Oggi ho votato a favore della relazione sulla lotta contro le disuguaglianze come leva per stimolare crescita e occupazione.
Uno degli obiettivi della strategia Europa 2020 mira a ridurre di almeno 20 milioni il numero delle persone che vivono in condizioni di povertà e di esclusione sociale, passando da 115,9 milioni nel 2008 a non più di 95,9 milioni entro il 2020.
Credo che la quota di popolazione a rischio di povertà o di esclusione sia ancora a un livello inaccettabile: secondo i dati siamo circa al 23,7 %, con cifre particolarmente elevate in alcuni Stati membri. Per questo motivo ho votato a favore.

Riesame dell’attuazione delle politiche ambientali

Oggi ho votato a favore della proposta di risoluzione presentata a seguito di una interrogazione orale concernente il riesame dell’attuazione delle politiche ambientali (EIR).
Il riesame copre la maggior parte degli obiettivi tematici del 7º programma di azione per l’ambiente, ma presenta alcune significative lacune in importanti settori, quali il cambiamento climatico, le misure di efficienza energetica, le emissioni industriali nonché talune sfide sistemiche legate all’energia, ai trasporti e alle politiche regionali.
Credo che la Commissione debba provvedere ad includere queste priorità nelle future versioni del riesame.

Attività del Mediatore europeo nel 2016

Oggi ho votato a favore della relazione annuale del Parlamento europeo sulle attività condotte dal Mediatore europeo.
Ritengo esemplare la determinazione del Mediatore nel rispondere in maniera tempestiva ed efficiente alle esigenze e alle preoccupazioni dei cittadini dell’UE con riguardo alla pubblica amministrazione, nonché il suo contributo nel sostenere la nuova procedura semplificata per la gestione dei casi introdotta nel 2016, che consente maggiore flessibilità ed efficienza.
Credo che i punti evidenziati nella relazione consentiranno al Mediatore di svolgere la sua attività in modo ancora più proficuo e trasparente.

La strategia UE-Africa: un impulso per lo sviluppo

Oggi ho votato a favore della risoluzione sulla strategia UE-Africa: un impulso per lo sviluppo, perché in Africa ci troviamo ancora di fronte a realtà dove accanto ad aree di potenziale sviluppo coesistono situazioni ormai incancrenite: ferite aperte ormai da anni, come la Somalia e il Corno d’Africa si sono aggiunte le situazioni esplosive della Libia, del Mali, della Nigeria, del Burundi. Del Centro Africa, della Repubblica del Congo, del Sud Sudan. Ho votato a favore perché nonostante i nostri sforzi e le risorse messe in campo i problemi della stabilità e del terrorismo in Africa sono ben lungi dall’essere risolti. E’ arrivato il tempo di costruire il terreno comune di una cooperazione vitale per entrambi.

Accordo di partenariato sulle relazioni e la cooperazione UE-Nuova Zelanda

Oggi ho votato a favore del dossier in oggetto, concernente il progetto di decisione sulla conclusione di un accordo di partenariato sulle relazioni e la cooperazione fra l’Unione europea e la Nuova Zelanda.
A seguito della richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma degli articoli 37, 207 e 212 del TFUE, in combinato disposto con l’articolo 218, e vista la posizione espressa dalla commissione per gli Affari Esteri, con la presente raccomandazione il Parlamento trasmette alla Commissione e al Consiglio la propria posizione, conferendo la sua approvazione alla conclusione dell’accordo.