disposizioni-transitorie-per-attenuare-limpatto-dellintroduzione-dellifrs-9

BRUXELLES: NICOLA CAPUTO (S&D), INTERVIENE SU “DISPOSIZIONI TRANSITORIE PER ATTENUARE L’IMPATTO DELL’INTRODUZIONE DELL’IFRS 9″

Bruxelles: Nicola Caputo (S&D), interviene in seduta plenaria nel corso della discussione sulle “disposizioni transitorie per attenuare l’impatto dell’introduzione dell’IFRS 9″.
Per evitare una nuova crisi è essenziale ridurre i rischi all’interno dell’Unione bancaria e questa è una condizione preliminare per la riforma della zona euro. L’introduzione dei nuovi principi contabili internazionali IFRS 9 porterà a cambiamenti di grande rilievo per le banche, in particolare sul tema cruciale del rischio di credito e degli accantonamenti. Il nuovo scenario obbligherà a una crescente interazione tra strutture di gestione del rischio e strutture amministrative, e implicherà la necessità di adottare scelte manageriali e stime, l’opportunità di un atteggiamento consapevole anche dal lato della domanda di credito e la conseguente attenzione verso l’informativa alla clientela.
Si tratta quindi di un’importante sfida per il settore bancario, anche in considerazione dei rischi in termini di redditività futura e di volatilità. Sono dunque essenziali, specie per le piccole banche, disposizioni transitorie volte a prevenire un eventuale impatto ingiustificato dell’introduzione dell’IFRS 9 sul capitale regolamentare delle banche dell’Unione europea, consentendo ad esempio alle stesse di aggiungere al loro capitale primario una parte degli accantonamenti per perdite attese su crediti.