n-caputopd-e1527597496437

APPROVATO IL NUOVO PROGRAMMA LIFE 2021-2027

AUMENTATI I FINANZIAMENTI A SOSTEGNO DELL’AMBIENTE E DEL CLIMA

Bruxelles – “È stato adottato a larghissima maggioranza un mio emendamento che aumenta la dotazione finanziaria per l’attuazione del programma LIFE nel periodo 2021-2027 a 7.272.000.000 di euro (la Commissione proponeva 5.450.000.000 di euro). Un programma LIFE più forte potrà svolgere un ruolo importante per l’aumento degli investimenti destinati all’azione per il clima e all’energia pulita in tutta Europa – Lo ha reso noto Nicola Caputo, Parlamentare europeo, Relatore per il gruppo S&D nonché co-Presidente del gruppo di lavoro LIFE oggi in Commissione ENVI.
Il programma LIFE, per il quale l’Italia è uno dei principali beneficiari, è una delle punte di diamante dell’attività dell’UE di finanziamento a favore dell’ambiente e del clima – spiega l’eurodeputato Nicola Caputo – Il nuovo programma LIFE potrà contribuire effettivamente alla tutela dell’ambiente, al miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua nell’UE e a una transizione più veloce a un’economia circolare, efficiente sotto il profilo energetico, a basse emissioni di carbonio e resiliente ai cambiamenti climatici.
È stato anche adottato un mio emendamento che si concentra sullo sviluppo e l’attuazione di soluzioni innovative per rispondere alle sfide ambientali e che rende il nuovo programma sufficientemente flessibile da poter rispondere alle priorità che via via emergeranno nel corso del periodo di validità.
Approvato, infine, un mio emendamento che integra gli obiettivi in materia di natura e biodiversità in altre politiche e programmi di finanziamento, quali l’agricoltura e lo sviluppo rurale, per migliorare la coerenza d’impostazione trasversalmente ai settori.
A dicembre – conclude Nicola Caputo – toccherà alla plenaria dare il via ai negoziati con il Consiglio. Un accordo nel 2019 sul prossimo bilancio a lungo termine consentirebbe una transizione agevole tra l’attuale bilancio a lungo termine (2014-2020) e quello successivo, garantendo la prevedibilità e la continuità dei finanziamenti a beneficio di tutti”.