#Meno3
Continua il #Countdown dei giorni che ci separano dalla data delle elezioni europee e continua il racconto delle cose che ho fatto in questi 5 anni da Parlamentare Europeo. Oggi vi parlo della mia attività in commissione pesca al Parlamento europeo.
Sin dall’inizio del mio mandato mi sono occupato del problema dell’assegnazione e della distribuzione delle quote di tonno rosso e pesce spada. Attraverso emendamenti (http://www.goldwebtv.it/pesca-nicola-caputo-a-cetara-con-il-commissario-europeo-vella.html ), interrogazioni parlamentari (http://www.europarl.europa.eu/doceo/document/E-8-2017-006743_IT.html) e proposte di risoluzione (https://www.ivg.it/2015/10/quote-per-la-pesca-del-tonno-rosso-proposta-di-risoluzione-degli-eurodeputati-pd-briano-e-caputo/), ho invitato gli Stati membri a liberare dal monopolio dei grandi armatori il meccanismo delle quote di pesca del tonno rosso e pesce spada e ad adoperarsi per ripartire equamente, con criteri trasparenti e oggettivi, i contingenti nazionali tra i vari segmenti di flotta, prestando particolare attenzione alle attività di pesca tradizionale e ai tipi di attrezzi più sostenibili.
Inoltre, sono stato Rapporteur per il mio gruppo politico (S&D) sul piano pluriennale (MAP) per i piccoli pelagici in Adriatico. Come annunciato in vari interventi (https://www.youtube.com/watch?v=Hm9W5kJqFq4http://www.nicolacaputo.eu/eu/strasburgo-nicola-caputo-sd-interviene-piano-pluriennale-per-gli-stock-piccoli-pelagici-nel-mare-adriatico-per-attivita-pesca-sfruttano-tali-stock/), ho fatto di tutto per garantire la sopravvivenza degli stock di Acciughe e Sardine, la cui situazione è molto allarmante in Adriatico. Nell’ambito di questo dossier avevo proposto un compromesso intitolato “Biomass Escapement Strategy” che, in sostanza, avrebbe permesso di tutelare di anno in anno una sufficiente biomassa per garantire sostenibilità e riproduttività degli stock e, al contempo, flessibilità in caso di annate particolarmente abbondanti. Purtroppo le destre lo hanno rigettato, facendo un bel regalo all’industria del pesce. Il piano pluriennale approvato prevede solo una riduzione nelle catture del 4%, del tutto insufficiente a mitigare le preoccupazioni espresse da tutti gli organi scientifici: STECG, GFCM, CNR italiano. Come se non bastasse si riferisce ad acciughe e sardine insieme, per cui non ci sarà controllo di quanto effettivamente verrà ridotto lo sforzo sull’una o sull’altra specie. Tra l’altro, questo MAP durerà solo 3 anni. E dopo? Non si sa! Tutti segnali pessimi per l’Adriatico.
Nel 2018 ho organizzato, insieme al Commissario europeo, agli affari marittimi e la pesca, Karmenu Vella, e insieme al sindaco di Cetara e a tutti gli operatori del settore, una conferenza sul Mediterraneo, sulla Blue Economy e sulla necessità di mettere in campo una strategia europea per la piccola pesca ed i giovani pescatori. L’iniziativa ha acceso i riflettori sul mare di opportunità che il territorio costiero custodisce con i suoi prodotti ittici, le marinerie, le peculiarità storiche e il vasto patrimonio culturale legato all’identità costiera e alle sue tradizioni. La pesca costiera non è affatto marginale, lo è solo nello spazio della decisione politica. Il Mediterraneo non è un oceano, è un bacino e dobbiamo prendercene cura. Occorre una maggiore regolamentazione per trovare un giusto equilibrio tra le esigenze dei pescatori e quelle ambientali, rilanciando l’immagine del sud e del nostro Paese, mettendo in campo misure capaci di avvicinare i giovani al settore della pesca, troppo ancorato alla tradizione (http://www.nicolacaputo.eu/eu/pesca-nicola-caputo-cetara-commissario-europeo-vella-per-aprire-ciclo-amare-nostrum/;http://www.ilcentro.it/cmlink/la-città-di-salerno/cronaca/pesca-parte-da-cetara-l-idea-degli-stati-generali-1.2034495;).
To be continued…
#Caputo2019 #CosaHofattoInEU #Europee2019#EuropaSiamoNoi

Scrivimi

Hai curiosità, domande o vuoi semplicemente scrivermi un messaggio, Non esitare, scrivimi!

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca