28660940_2006192496289141_5522097103813214208_n

dibattito sui medicinali biosimilari

Oggi, a Bruxelles, ho presieduto il dibattito da me organizzato sui medicinali biosimilari ( compararabili ad un farmaco biologico di riferimento e dunque dotati dello stesso valore terapeutico e di innovazione) al quale hanno partecipato tutti gli stakeholders del settore (Commissione europea, EMA, Stati membri,industria farmaceutica, associazioni dei pazienti e dei medici).
Il primo biosimilare al mondo è stato introdotto in Europa nel 2006, con l’obiettivo di garantire un migliore accesso ai farmaci biologici ai pazienti europei. Da allora le aziende del comparto hanno continuato a investire in innovazione portando a 28 il numero dei biosimilari oggi disponibili sul mercato UE. Non c’è dubbio che i farmaci biologici rappresentano la nuova frontiera della ricerca e una concreta speranza di cura per patologie gravi come il cancro, il diabete, l’artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni. Durante l’incontro ho chiesto all’industria, agli Stati membri, alla Commissione europea e all’EMA di promuovere maggiormente i biosimilari al fine di aumentare significativamente l’accesso a trattamenti di alta qualità per milioni di cittadini europei e l’accesso anticipato ai trattamenti – prima limitato da ragioni di sostenibilità economica – consentendo cosi un deciso miglioramento della qualità di vita pazienti interessati.
#MedicinesMoreAffordable

28576787_2006192492955808_2769839085093650432_n

28577006_2006192646289126_6466765028740562944_n

28575846_2006192576289133_8289923343893659648_n

28577231_2006192529622471_12199141639716864_n

28685224_2006192509622473_2376848211710050304_n